Personal trainer Roma, allenamento personalizzato: I nostri obiettivi

In questa pagina voglio sfatare alcuni luoghi comuni, spiegare il significato di alcune parole e rispondere alle domande più diffuse riguardo il campo del wellness, del fitness e del bodybuilding.

Allenamento per dimagrire: vediamo nel dettaglio come funziona

allenamento-per-dimagrire
Dimagrimento

Quando si ricerca il dimagrimento spesso il primo errore è eliminare completamente ogni genere di cibo ad eccezione magari della solita insalata, passare le ore a correre e, ovviamente, i risultati forse arrivano. Ma siamo proprio sicuri che tutto ciò fa bene al nostro corpo? Ovviamente no.

Non è salutare e ciò rappresenta un’arma a doppio taglio poichè non appena si riprende a mangiare in maniera abbastanza equilibrata il nostro corpo, abituato al periodo di magra che ha dovuto subire, trasformerà quegli alimenti anche se salutari, in scorte adipose. L’organismo creerà una specie di deposito di grasso al fine di proteggerci.

Anche correre per ore e ore ogni giorno per cercare di dimagrire è scientificamente sbagliato. E’ dimostrato che un’attività aerobica eccessiva non crea i presupposti per realizzare regolarmente i normali processi di riparazione e reintegro tipici dell’equilibrio omeostatico.

A determinare il dimagrimento in maniera controllata, regolare e salutare è l’insieme di alcuni fattori:

  • apporto calorico
  • allenamento
  • produzione ormonale

L’apporto calorico deve essere equilibrato e non drastico, diete fortemente ipocaloriche produrranno un decremento massiccio della massa magra abbassando il metabolismo che, al contrario, deve essere mantenuto sempre attivo.

allenamento femminile indoor
Allenamento dorso indoor

Un allenamento volto all’aumento della massa magra è uno dei metodi più efficaci per dimagrire. La muscolatura è un tessuto con un metabolismo altamente attivo, in grado di utilizzare calorie anche a riposo e non solo quando si sta svolgendo un’attività fisica.

Limitando in maniera eccessiva le calorie introdotte si provocheranno dei meccanismi di diminuzione della secrezione di alcuni ormoni fondamentali impedendo il dimagrimento a favore di una perdita di massa magra.

Cos’è un allenamento aerobico ?

aerobico
Correre

L’allenamento aerobico ha lo scopo di migliorare l’efficienza dell’apparato cardio-circolatorio, apparato respiratorio e l’interazione che c’è tra di loro. Nel dettaglio è in grado di favorire la captazione, il trasporto e l’utilizzo dell’ossigeno.

Un allenamento aerobico equilibrato (almeno due sedute settimanali e non oltre le quattro) provoca adattamenti di vario genere tra i quali:

  • Diminuzione della F.C. a riposo
  • Aumento del metabolismo lipidico
  • Aumento del metabolismo basale
  • Miglioramento della densità e della elasticità ossea
  • Aumento della produzione di endorfine
  • Diminuzione dell’insonnia
  • Diminuzione dello stress psicologico
  • Diminuzione dei tempi di recupero del cuore

Allenamento massa e allenamento ipertrofia: ecco le caratteristiche

Sfatiamo ora dei miti e per farlo bisogna definire il termine massa. Ne esistono di due tipi, la massa magra e la massa grassa. La massa magra può essere classificata in :

  • massa magra che include acqua, proteine, sali minerali, glicogeno e una piccola percentuale di di grasso chiamato essenziale;
  • massa priva di grasso che esclude ogni traccia di grasso, compreso quello essenziale.
Allenamento con pesi
Allenamento anaerobico

La massa grassa rappresenta la parte di massa corporea costituita dal tessuto adiposo bianco, tessuto adiposo bruno, dai trigliceridi intramuscolari e dal grasso essenziale. Mettere massa, quindi, presuppone un aumento della massa magra a discapito di quella grassa.

Per quanto concerne l’ipertrofia ne esistono di due tipi, quella sarcoplasmatica e quella miofibrillare.

L’Ipertrofia sarcoplasmatica è un aumento del volume cellulare dovuto all’incremento del sarcoplasma e delle strutture che lo compongono quali acqua, proteine non contrattili, organelli e riserve energetiche quali glicogeno e lipidi. La fibra si adatta dal punto di vista strutturale ed energetico conseguentemente all’aumentata richiesta di lavoro muscolare. Non comporta un aumento di forza del muscolo pur aumentandone la sezione trasversa.

allenamento maschile
Allenamento uomo bicipidi

L’ipertrofia miofibrillare è un aumento della lunghezza delle miofibrille che provoca un incremento della forza. La fibra si adatta agendo sui dispositivi che direttamente influiscono sulla produzione di forza a livello periferico. Sono responsabili quindi di un diretto aumento della forza.

Allenamento uomo e donna per dimagrire: ci sono differenze nell’allenamento tra i due sessi per raggiungere questo obiettivo ?

Oltre alle evidenti differenze di forza muscolare e di produzione di ormoni, al fine del dimagrimento ci sono poche differenze tra uomo e donna. Anche per la donna che intende dimagrire è importante il raggiungimento di una buona percentuale di massa magra cercando di non spaventarsi inutilmente sull’idea che invece sta diventando muscolosa, cosa che non avverrà mai almeno che non assuma sostanze dopanti.

Importante sottolineare che la donna non deve mai scendere al di sotto di una certa percentuale del grasso essenziale poichè provocherebbe un blocco della produzione di alcuni ormoni con conseguente perdita del ciclo mestruale, situazione tipica delle donne anoressiche.

allenamento in palestra squat
Allenamento squat palestra

Risulta fondamentale la conoscenza di una importante distinzione morfologica che caratterizza il sesso femminile, cioè che l’ingrassamento è in parte determinato da fattori genetici ovvero l’appartenenza al biotipo ginoide, intermedio o androide.

Senza entrare nei dettagli ti faccio un esempio, il biotipo ginoide sopporta poco lo stress indotto dall’allenamento e produce grandi quantità di cortisolo in risposta a carichi eccessivi. Il cortisolo se da un lato incrementa il consumo di acidi grassi, allo stesso tempo promuove la sintesi di tessuto adiposo nei distretti in cui si è più portati. Al contrario il biotipo androide trae molto beneficio dagli allenamenti intensi poichè presentano una maggior resistenza agli stress allenanti.

Conoscere questa distinzione è essenziale al fine di raggiungere l’obiettivo.

Due obiettivi sempre molto richiesti da uomo e donna: allenamento definizione e per tonificare

Definizione e tonificare sono tra gli obiettivi più richiesti da tutti coloro che intendono migliorare il proprio aspetto fisico grazie alla consulenza di un buon Personal Trainer.

Definire non è altro che la riduzione sostanziale di massa grassa a favore di quella magra e la stimolazione, sotto il punto di vista dell’allenamento, di tutti i fasci  muscolari che compongono un distretto muscolare.
La tonificazione è rendere un muscolo che di per se è carente, più forte  e più bello dal punto di vista visivo.

Molte richieste sono rivolte da donne che ci domandano allenamento glutei e bruciagrassi: vediamo come funzionano

gluteo
Allenare i glutei

La donna richiede spesso un gluteo tonico e esteticamente ben formato, ma sono vari fattori che ne determinano queste caratteristiche, quali quelli genetici, l’alimentazione, lo stile di vita e l’allenamento.

Tengo a sottolineare che se una ragazza ha un gluteo sodo facendo per esempio solo attività aerobica non è detto che questo tipo di allenamento possa risultare efficace anche per un altra donna, ogni persona è diversa dall’altra.

L’allenamento brucia grassi è una richiesta molto gettonata. Il miglior metodo per eliminare il grasso in eccesso è un’attività aerobica monitorata e abbinata al tempo stesso ad un’attività di tipo anaerobico e ad una corretta alimentazione, non esiste miglior brucia grassi del nostro organismo!

allenamento personal trainer alla donna in palestra
Allenamento femminile in palestra

Allenamento qualità muscolare: in che cosa consiste ?

Allenare la qualità muscolare significa, nel gergo della palestra, avere delle proporzioni e  un impatto visivo muscolare bello a vedersi. Per allenare qualitativamente un distretto muscolare è necessario quanto segue:

  • Avere delle basi e delle conoscenze della fisiologia, dell’anatomia e della biomeccanica del nostro apparato muscolo-scheletrico.
  • Partire da una posizione di pre-allungamento fino ad arrivare ad una posizione di accorciamento eseguendo la ripetizione o il gesto motorio sfruttando appieno tutte le azioni che è in grado di compiere un muscolo.
  • Riposare al fine di dare modo al nostro organismo di mettere in moto tutti i meccanismi di riparazione e di super compensazione necessaria alla crescita muscolare.
  • Buona percentuale di massa magra.
  • Poca percentuale di massa grassa
  • Fattori genetici

In questa pagina ho citato alcune delle domande e degli obiettivi più richiesti da un potenziale cliente a un Personal Trainer. Nel rispondere ho cercato di fornirti un quadro generale del tipo di allenamento necessario per raggiungere l’obiettivo ma indirettamente anche di comprendere che non esiste un piano di allenamento o di alimentazione  uguale per tutti, in ogni modo di invito a contattarmi tramite uno dei modi che ti ho messo a disposizione e che trovi subito sotto.

Chiamami Daniele Macri Personal Trainer Roma

Inviare una mail all’indirizzo: info@danielemacri.it

Se intendi conoscermi meglio, ti invito a consultare la pagina: Daniele Macrì personal trainer Roma: Scopri chi sono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*